Lorem Ipsum
Lorem Ipsum
Vai ai contenuti
Servizi > Astrologia vedica
I Pianeti

I Pianeti nell'Astrologia Vedica sono sette, più i Nodi Lunari, Rahu e Ketu, per un totale di nove (Nava Graha) e indicano il "karma" della persona, con le relative conseguenze.
L'energia planetaria inizia con il Sole di Domenica e, dopo Sabato, si conclude con Rahu e Ketu, i Nodi Lunari.
I Pianeti hanno dei Governatori. Il Karma, i Dosha e le situazioni infauste possono essere corrette in diversi modi, in particolare mediante esercizi spirituali diretti al Signore Supremo del Pianeta:


Pianeta Governatore
Sole Shiva
Luna Parvati
Marte Subramanyam/Murugan
(Skanda)
Mercurio Vishnu
Giove Shiva
Venere Lakshmi
Saturno Hanuman
Rahu Durga
Ketu Ganesha

Il Sole è il pianeta più importante di tutti; altri pianeti possono conferire doni e benedizioni in abbondanza, ma se non c'è il Sole, il mondo rimane senza energia vitale e muore.
Il Sole rappresenta il Sé, l'Anima. L'Anima è, per sua natura, Luce, proprio come il Sole.
Il popolo di Bharath (India) è intimamente associato al Dio Sole. Gli eroi di Bharath (India), i Kshathriyas (casta dei guerrieri), sono fin dall'inizio legati a Surya; anche per uomini e donne ordinari, il Sole è così altamente sacro che è stato elevato allo status di grande Guru. Il Sole è la manifestazione fisica di Dio: consideriamo il Servizio che il Sole fa a tutto il mondo! E' la Fonte della Luce e della Vita. E' Dharmadevatha, Dio che dà con rettitudine, dona i suoi raggi a ognuno, senza diversità.
La Luna è uno dei più importanti pianeti nell'Astrologia Vedica. Viene descritto come un Deva giovane, bello, giusto; ha due braccia e in mano ha una mazza e un loto. Cavalca il suo carro attraverso il cielo ogni notte.  La Luna rappresenta il Manas (mente, sensi fisici e interiori).  
Mentre il Sole rappresenta il Padre Divino Creatore, la Luna è la Madre Divina Creatrice; il Sole governa il Fuoco, mente la Luna governa le Acque.  Il Signore Shiva indossa la Luna sulla sua fronte. Sathya Sai Baba ha detto che la Luna è la Divinità che governa il Manas: "La Luna riflette la natura della mente. L'intelletto è il riflesso del Sole. Entrambi si muovono nel cielo del cuore".
Marte è figlio della Terra e nei canti e mantra su Marte si possono sentire le parole in Sanscrito: "Bhouma putraya" (Figlio della Terra). Secondo i Purana, ad un certo punto della Creazione il pianeta Terra fu sommerso nelle acque celesti (piovve per 7000 anni). Vishnu arrivò e sollevò la Terra dall'acqua, mettendola nella sua orbita. La Madre Terra fu molto grata per questo e si offrì di dare alla luce un figlio per Vishnu. Dalla loro unione si generò il pianeta Marte o Kuja.
Marte è il pianeta dell'energia; Marte è potere, capacità, coraggio e aggressività; Marte trasmette un'energia emozionale che in casi infausti può trasformarsi in violenza. L'aspetto Spirituale di Marte dona autodisciplina e ascetismo.
Il Pianeta Mercurio è noto in Astrologia Vedica come Budha, l'intelletto discriminante risvegliato. In Sanscrito, l'Intelletto Illuminato viene definito Buddhi.
Mercurio ci aiuta a sviluppare la discriminazione e il senso del giusto/sbagliato. Aiuta l'uomo a sviluppare l'autoindagine su se stesso.
Nella cosmogonia Vedica Mercurio (Budha) nasce dalla Luna. Nei Veda e Purana il Dio della Luna, sopraffatto dalla lussuria, rapisce Tara, la consorte di Giove. Dalla loro unione nasce Budha, o Mercurio. Il pianeta che chiamiamo Mercurio o Budha non è il Buddha Shakyamuni che ha raggiunto la liberazione sulla via della Realizzazione.
Il Pianeta Venere è chiamato in Sanscrito Shukra, figlio del Saggio Bhrigu (uno dei Sette Saggi), Guru degli Asura e grande devoto di Shiva.
Venere è intimamente connesso con il Mondo Materiale, la creatività, le passioni, la procreazione, il lusso e l'arte.
Inoltre Venere indica anche Intelligenza, poiché è un bramino astuto, esperto di Sacre Scritture ed è il Guru degli Asura (forze demoniache inferiori). Come Maestro delle forze demoniache inferiori, Venere dona alle persone il "seme" dell'aspirazione e della ricerca della Divinità in ogni cosa. Tutti gli uomini e le donne cercano sempre la pace e un luogo di riposo dai rigori del mondo, e Venere lo fornisce, insieme ai mezzi per tale riposo. Venere dà insegnamenti sacri e solide esperienze spirituali relative al corpo.
Giove è il Guru per eccellenza, Maestro dei Deva. Coloro che pregano Giove regolarmente e sinceramente, si liberano dai loro attaccamenti mondani e dalle loro miserie e realizzano i loro desideri più elevati e sacri. Giove, come Guru, aiuta i suoi devoti nel rimuovere la loro oscurità interiore, nell'andare a fondo nella propria interiorità. E' Colui che indica e insegna il Percorso Spirituale. Dona la Conoscenza Suprema dei Veda e dei Testi Sacri dello Yoga, dell'Astrologia, del Vastu. Dona la Saggezza e aiuta l'uomo a superare gli ostacoli nel suo cammino. Inoltre, può elargire benessere materiale e fama. In sintesi, Giove, come elargitore di Gioia, aiuta a realizzare gli obiettivi del devoto, qualunque essi siano, materiali o spirituali.
Sathyam, Sivam, Sundaram sono attributi di Dio, in particolare di Shiva, frequentemente associati agli Avatar di Rama e Krishna e al Purnavatar Sathya Sai Baba.
Sathyam significa Verità. La Verità è la base dell'Universo. Sivam significa Bontà, quello che è senza macchia; Sundaram significa Bellezza. Saturno (Shani, Saneswara, Shanicharaya) nonostante il suo aspetto poco gradevole, è in realtà Sathyam, Sivam, Sundaram: l'incarnazione di Verità, Bontà e Bellezza. Il suo compito è portare le persone verso la Luce.  
Saturno offre l'opportunità di esaminare con calma una situazione, riportarlo a Dio e aiutarlo a discriminare il bene dal male. E' il Signore del Karma del nostro Sistema Solare. E' colui che, attraverso il suo Insegnamento e il suo "sguardo" analizzatore ciclico, fa crollare le illusioni e gli attaccamenti delle persone e li riporta, dopo un periodo di duro e doloroso "ridimensionamento", alla loro vera essenza.

Rahu e Ketu sono i Nodi Lunari, che ricoprono grande importanza in Astrologia Vedica. Come fattori astronomici, i Nodi sono le ombre del Sole e della Luna durante le eclissi. Il Nodo Nord, Rahu, è l'ombra della Luna. Ha il potere di ostruire, negare, coprire o oscurare la Luna (Manas). Il Nodo Sud, Ketu, è l'ombra del Sole. Ha il potere di ostruire, negare, coprire o oscurare il Sole (il Sé o Anima).
Rahu e Ketu possono limitare anche altri pianeti, anche se non a livello distruttivo come con il Sole e la Luna. Ketu può ostruire la Luna; può creare certe fantasie violente o un'attrazione per il lato inferiore o più macabro della vita. Anche Rahu può ostruire il Sole; può creare immaginazione confusa, indecisione, illusioni su se stessi e può influenzare la psiche.
Ma l'energia più distruttiva per il Sole è data proprio da Ketu, generando l'offuscamento del Sé, con effetti negativi dal punto di vista psicologico o creando difficoltà neurologiche.
Nel suo aspetto positivo, l'influenza di Rahu può metterci in armonia con le tendenze collettive e dare popolarità, prestigio, fama, soldi e potere. Rahu dona anche grandi poteri psichici mentali e la capacità di usarli.
L'aspetto positivo di Ketu, può creare grandi poteri di concentrazione, percezione potente, indipendenza, capacità di trascendere influenze esterne, intuizione psichica e spirituale. In termini di vita Spirituale, le difficoltà e i blocchi causati da Ketu aiutano la persona ad evolversi più rapidamente. Alla fine Ketu diventa il l'indicatore della possibilità di liberazione dal karma più pesante e, di vita in vita, porta alla liberazione finale (Moksha karaka).

Sai Vidya
Via Cavour n° 43                               
22078 Turate (Co)
Per informazioni :
Tel: +39 349.894.1735     +39 335.548.9428


Email: saividya.associazione@gmail.com

Torna ai contenuti